Catalogo Prodotti

 

I GRANDI CHEF

 
PASTA ALL'UOVO GIULIANI

Benvenuti nel nostro sito web

Benvenuti nel nostro sito web - PASTA ALL'UOVO GIULIANI
Nel nostro sito potrete trovare informazioni sulla nostra azienda e le nostre attività. Approfondire meglio cosa facciamo e soprattutto cosa possiamo fare per voi.

Questo sito vi consentirà di conoscerci meglio e di entrare in qualsiasi momento in contatto con noi per ricevere maggiori informazioni.

ALDO FABRIZI

ALDO FABRIZI - PASTA ALL'UOVO GIULIANI

CHI SARA’ STATO

 

 

Ho letto cento libri de cucina.

de storia, d'arte, e nun ce nè uno solo

che citi co' la Pasta er Pastarolo

che unì pe' primo l'acqua e la farina.

 

Credevo fosse una creazione latina,

invece poi, m'ha detto l'orzarolo,

che l'ha portata a Roma Marco Polo

un giorno che tornava dalla Cina.

 

Pe' me st'affare de la Cina è strano,

chissà se fu inventata da un cinese

o la venneva là un napoletano.

 

Sapessimo chi è, sia pure tardi,

bisognerebbe faje... a 'gni paese

più monumenti a lui che a Garibardi.

 

 

 

ALDO FABRIZI

 - PASTA ALL'UOVO GIULIANI

La matriciana mia

 

Soffriggete in padella staggionata,
cipolla, ojo, zenzero infocato,
mezz'etto de guanciale affumicato
e mezzo de pancetta arotolata.

Ar punto che 'sta robba è rosolata,
schizzatela d'aceto profumato
e a fiamma viva, quanno è svaporato,
mettete la conserva concentrata.

Appresso er dado che jè dà sapore,
li pommidori freschi San Marzano,
co' un ciuffo de basilico pe' odore.

E ammalappena er sugo fa l'occhietti,
assieme a pecorino e parmigiano,
conditece de prescia li spaghetti. 

 - PASTA ALL'UOVO GIULIANI

LA COTTURA  

 

 

Nun  è  na cosa tanto complicata,

però bisogna sempre fa attenzione

perché ce vò ‘na certa propozione

tra tipo e quantità che va lessata.

 

Me spiego: quella fina e delicata

Va bene tutt’ar piùpe du’ persone,

ma si presepio se ne fa un pilone

 

basta un secondo in piùche viè

incollata.

 

Insomma, c’è ‘na  regola importante:

fino a tre etti se po’ fà leggera

poi più s’aumenta e più ce vò pesante.

 

Er sale è mejo poco, l’acqua assai,

un litro a etto, l’unica maniera,

perche la Pasta nun s ‘incolli mai.

 

 

ALDO FABRIZI

 - PASTA ALL'UOVO GIULIANI

                                                     Er mortorio

 

 

                                  Appresso ar mio num vojo visi affritti,
                                    e pe’ fa’ ride pure a ‘st’occasione
                                   farò un mortorio con consumazione…
                                    in modo che chi venga n’approfitti.

 

                                   Pe’ incenso, vojo odore de soffritti,
                                 ‘gni cannela dev’esse un cannellone
                                   li nastri – sfoje all’ovo e le corone
                                     fatte de fiori de cocuzza fritti.

 

                                    Li cuscini timballi de lasagne,
                               da offrì ar momento de la sepportura
                                a tutti quelli che “sapranno” piagne.

 

                                 E su la tomba mia, tutta la gente
                                    ce leggerà ‘sta sola dicitura:
                             "Tolto da questo mondo troppo al dente”.                                        

  • 24/08/2017
  • Nº pagine viste 42787
  • Aggiungi ai preferiti
  • Invia a un amico